AXIS Q1942-E Thermal Network Camera

Panoramica delle soluzioni

  1. Telecamera termica con AXIS Perimeter Defender
  2. Altoparlante a corno
  3. Segnale lampeggiante (non valido per le varianti PT Mount)
  4. Telecamera di rete PTZ
  5. Dispositivo di controllo porta
  6. Centro di sorveglianza

Informazioni sulla protezione perimetrale

Per le aree che necessitano di rilevamento delle intrusioni, è possibile impostare la protezione perimetrale utilizzando le telecamere termiche con analisi. L'obiettivo principale per la protezione perimetrale è rilevare una minaccia o un'effettiva intrusione al più presto possibile.

Per impostare la protezione perimetrale, è necessario installare un'applicazione di analisi per la sorveglianza e la protezione perimetrale sulla telecamera termica. Axis fornisce l'applicazione AXIS Perimeter Defender per questo scopo. Ulteriori informazioni su AXIS Perimeter Defender sono disponibili su axis.com/products/axis-perimeter-defender

Panoramica del dispositivo

  1. Connettore di alimentazione
  2. Connettore terminale audio e I/O (multiconnettore)
  3. Connettore di rete
  4. Indicatore LED di stato
  5. Slot per scheda di memoria MicroSD
  6. Pulsante di comando
  7. Piede
  8. Staffa di montaggio

Individuazione del dispositivo sulla rete

Per trovare i dispositivi Axis sulla rete e assegnare loro un indirizzo IP in Windows®, utilizzare AXIS IP Utility o AXIS Device Manager. Queste applicazioni sono entrambe gratuite e possono essere scaricate dal sito Web axis.com/support.

Per ulteriori informazioni su come trovare e assegnare indirizzi IP, andare alla sezione Come assegnare un indirizzo IP e accedere al dispositivo.

Supporto browser

Il dispositivo può essere utilizzato con i seguenti browser:

ChromeTM

Firefox®

EdgeTM

Safari®

Windows®

consigliato

consigliato

macOS®

consigliato

consigliato

Linux®

consigliato

consigliato

Altri sistemi operativi

✓*

*Per usare l'interfaccia web di AXIS OS con iOS 15 o iPadOS 15, vai a Impostazioni > Safari > Avanzate > Funzioni sperimentali e disabilita NSURLSession Websocket.

Per ulteriori informazioni sui browser consigliati, andare al Portale AXIS OS.

Accesso al dispositivo

  1. Aprire un browser ed inserire il nome di host o l'indirizzo IP del dispositivo Axis.

    Se non si conosce l'indirizzo IP, utilizzare AXIS IP Utility o AXIS Device Manager per individuare il dispositivo sulla rete.

  2. Inserire nome utente e password. Se si accede al dispositivo per la prima volta, è necessario impostare la password di default. Consultare Impostazione di una nuova password per l'account root.

  3. La pagina della visualizzazione in diretta si apre nel browser.

Impostazione di una nuova password per l'account root

Importante

Il nome utente predefinito dell'amministratore è root. Se si smarrisce la password di root, ripristinare le impostazioni predefinite di fabbrica del dispositivo. Consultare Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica

Suggerimento per il supporto: controllo di conferma sicurezza della password
  1. Digitare una password. Attenersi alle istruzioni sulle password sicure. Vedere Password sicure.

  2. Ridigitare la password per confermarne la correttezza.

  3. Fare clic su Create login (Crea accesso). La password è stata configurata.

Password sicure

Importante

I dispositivi Axis inviano la password inizialmente impostata in chiaro tramite la rete. Per proteggere il dispositivo dopo il primo accesso, impostare una connessione HTTPS sicura e crittografata, quindi cambiare la password.

La password del dispositivo è il sistema di protezione principale dei dati e dei servizi. I dispositivi Axis non impongono un criterio password in quanto potrebbero essere utilizzati in vari tipi di installazioni.

Per proteggere i tuoi dati ti consigliamo vivamente di:

  • Utilizzare una password con almeno 8 caratteri, preferibilmente creata da un generatore di password.

  • Non mostrare la password.

  • Cambiare la password a intervalli regolari, almeno una volta all'anno.

Impostazioni supplementari

Panoramica della pagina Web

  1. Live view control bar (Barra di controllo Visualizzazione in diretta)
  2. Visualizzazione in diretta
  3. Nome dispositivo
  4. Informazioni utente, temi di colore e guida
  5. Barra di controllo video
  6. Attiva/Disattiva impostazioni
  1. Scheda impostazioni

Bisogno di assistenza?

È possibile accedere alla guida integrata dalla pagina Web del dispositivo. La Guida fornisce informazioni più dettagliate sulle funzionalità del dispositivo e sulle relative impostazioni.

Applicazioni

Le applicazioni ti permettono di ottenere di più dal tuo dispositivo Axis. AXIS Camera Application Platform (ACAP) è una piattaforma aperta che permette a terze parti di sviluppare analisi e altre applicazioni per i dispositivi Axis. Le applicazioni possono essere preinstallate sul dispositivo oppure è possibile scaricarle gratuitamente o pagando una licenza. Per ulteriori informazioni sulle applicazioni, download, versioni di prova e licenze disponibili, visitare la pagina axis.com/acap.

Per trovare i manuali per l'utente delle applicazioni Axis, visitare help.axis.com

Nota
  • È possibile eseguire più applicazioni contemporaneamente, tuttavia alcune applicazioni potrebbero non essere compatibili tra loro. Alcune combinazioni di applicazioni potrebbero richiedere troppa potenza di elaborazione o troppe risorse di memoria se eseguite contemporaneamente. Verificare che le applicazioni possano essere eseguite contemporaneamente prima dell'impiego.
Come scaricare e installare un'applicazione
Come attivare un codice di licenza di applicazione su un dispositivo

Modalità di collegamento di un segnale lampeggiante

Utilizzare un segnale lampeggiante per segnalare ai possibili intrusi che il perimetro è protetto.

In questo scenario viene spiegato come collegare un segnale lampeggiante e impostarlo in modo che lampeggi ogni volta che la telecamera termica rileva un'intrusione. In questo scenario, il segnale può essere attivato in modo che lampeggi solo per allarmi fuori orario di ufficio, tra 18:00 e le 08:00 da lunedì a venerdì e che lampeggi per 30 secondi ogni volta che viene attivato.

Required hardware (Requisiti hardware)

  • Multicavo, vedere Multiconnettore

  • Cavi di collegamento (un'area blu e una rossa, min: 0,25 mm2, area massima: 0,5 mm2)

  • Segnale lampeggiante (12 V CC, max 50 mA)

Nota

La lunghezza massima dei cavi di collegamento dipende dall'area di cablaggio e dal consumo energetico del segnale.

Physical connection (Collegamento fisico)

  1. Collegare il multicavo alla telecamera.

  2. Collegare il cavo rosso al pin 2 (Output CC, + 12 V CC) del connettore morsettiera I/O multicavo.

  3. Collegare l'altra estremità del cavo rosso al connettore contrassegnato con + al segnale lampeggiante.

  4. Collegare il cavo blu al pin 3 (porta I/O) del connettore morsettiera I/O multicavo.

  5. Collegare l'altra estremità del cavo blu al connettore contrassegnato con - al segnale lampeggiante.

Configurare le porte I/O

È necessario collegare il segnale lampeggiante alla telecamera nella relativa pagina Web. La prima parte consiste nel configurare le porte I/O.

  1. Andare a System (Sistema) > I/O ports (Porte I/O).

  2. Selezionare Port 1 (Porta 1) nell'elenco a discesa, quindi Output.

  3. Immettere un nome per il modulo di output, ad esempio "segnale lampeggiante".

  4. Per far sì che il segnale inizi a lampeggiare quando si verifica un evento, selezionare Open circuit (Apri circuito) nell'elenco a discesa .

Creazione di una regola di azione

Affinché la telecamera invii una notifica al beacon per iniziare a lampeggiare quando viene rilevato qualcosa, è necessario creare una regola di azione nella telecamera.

  1. Andare a Settings (Impostazioni) > System (Sistema) > Events (Eventi) e aggiungere una regola.

  2. Immettere un nome, ad esempio "Segnale lampeggiante".

  3. Nell'elenco delle condizioni, selezionare l'applicazione di difesa perimetrale.

  4. Selezionare Use this condition as a trigger (Utilizza questa condizione come trigger).

  5. Aggiungere un'altra condizione.

  6. Nell'elenco delle condizioni, selezionare Scheduled event (Evento programmato).

  7. Nell'elenco di pianificazioni, selezionare After hours (Straordinario).

  8. Nell'elenco delle azioni, selezionare Output port (Porta di uscita).

  9. Nell'elenco delle porte, selezionare "Segnale lampeggiante".

  10. Impostare la durata su 30 secondi.

  11. Fare clic su Save (Salva).

Modalità di collegamento di un altoparlante a tromba di rete

Utilizzare un altoparlante a tromba di rete per avvertire e scoraggiare eventuali intrusi.

In questo scenario, viene spiegato come collegare un altoparlante a tromba di rete Axis alla telecamera e configurarlo perché riproduca una clip audio ogni volta che la telecamera termica rileva un'intrusione. In questo scenario, l'altoparlante a tromba può essere attivato solo a causa di allarmi che scattano fuori dagli orari di ufficio, tra le 18:00 e le 08:00 dal lunedì al venerdì.

Aggiunta di un destinatario

Nota

Una clip audio deve essere disponibile nell'altoparlante a tromba ed è necessario conoscere il numero della clip audio. Per determinare il numero della clip audio, digitare il seguente comando: http://[HornSpeakerIP]/axis-cgi/param.cgi?action=list, in cui [HornSpeakerIP] è l'indirizzo IP dell'altoparlante a tromba. Il numero si trova dopo la lettera M nell'elenco visualizzato.

Collegare la telecamera all'altoparlante a tromba configurandola come destinatario nella telecamera.

  1. Andare a Settings (Impostazioni) > System (Sistema) > Events (Eventi) > Recipients (Destinatari) e aggiungere un destinatario.

  2. Immettere un nome, ad esempio "altoparlante a tromba".

  3. Nell'elenco Type (Tipo), selezionare HTTP.

  4. Nel campo URL, immettere http://[HornSpeakerIP]/axis-cgi/playclip.cgi?clip=[x].

    • [HornSpeakerIP] è l'indirizzo IP dell'altoparlante a tromba

    • [x] è il numero di clip audio

  5. Immettere il nome utente e la password per l'altoparlante a tromba.

  6. Per provare la connessione, fare clic su Test.

Creare una regola

Affinché la telecamera invii una notifica all'altoparlante a tromba per riprodurre la clip audio quando viene rilevato qualcosa, è necessario creare una regola nella telecamera.

  1. Andare a Settings (Impostazioni) > System (Sistema) > Events (Eventi) e aggiungere una regola.

  2. Immettere un nome, ad esempio "altoparlante a tromba".

  3. Nell'elenco delle condizioni, selezionare l'applicazione di difesa perimetrale.

  4. Selezionare Use this condition as a trigger (Utilizza questa condizione come trigger).

  5. Aggiungere un'altra condizione.

  6. Nell'elenco delle condizioni, selezionare Scheduled event (Evento programmato).

  7. Nell'elenco di pianificazioni, selezionare After hours (Straordinario).

  8. Nell'elenco delle azioni, selezionare Send notification through HTTP (Invia notifica tramite HTTP), quindi selezionare Horn speaker (Altoparlante a tromba).

  9. Fare clic su Save (Salva).

Qualità d'immagine

Tavolozze

Le tavolozze applicate alle immagini termiche aiutano l'occhio umano a distinguere i dettagli dell'immagine. I colori nella tavolozza sono pseudocolori creati artificialmente che enfatizzano le differenze di temperatura.

Il dispositivo è dotato di diverse tavolozze tra cui scegliere. Se un operatore guarda il flusso video, è possibile scegliere una qualunque delle tavolozze. Se il flusso video viene utilizzato solo dalle applicazioni, selezionare la tavolozza bianco-caldo.

Stabilizzare un'immagine traballante con lo stabilizzatore elettronico dell'immagine (EIS)

Lo stabilizzatore elettronico dell'immagine (EIS) può essere utilizzato in ambienti in cui il dispositivo è montato in un'ubicazione esposta ed è soggetto a vibrazioni, ad esempio a causa del vento o del traffico di passaggio. Attivare l'EIS per ottenere un'immagine più fluida e più stabile senza sfocature.

Inoltre l'EIS riduce le dimensioni del file dell'immagine compressa e la velocità di trasmissione del flusso video.

Nota

Quando l'EIS viene attivato, l'immagine viene ritagliata leggermente, riducendo la risoluzione massima.

  1. Andare a Settings > Image > Image correction (Impostazioni > Immagine > Correzione immagine).

  2. Attivare l'EIS.

  3. Usare il cursore per regolare lo stabilizzatore elettronico dell'immagine.

Streaming e archiviazione

Controllo velocità di trasmissione

Il controllo della velocità di trasmissione aiuta a gestire il consumo di banda del flusso video.

Velocità di trasmissione variabile (VBR)
La velocità di trasmissione variabile consente al consumo di banda di variare in base al livello di attività nella scena. Più attività c'è, più larghezza di banda sarà necessaria. Con la velocità di trasmissione variabile sarà assicurata una qualità di immagine costante, ma devi accertarti di disporre di margini di archiviazione.

Velocità di trasmissione massima (MBR)
La velocità di trasmissione massima ti permette di impostare una velocità di trasmissione di destinazione per gestire le limitazioni della velocità di trasmissione nel sistema. È possibile che si riduca la qualità d'immagine o la velocità in fotogrammi quando la velocità di trasmissione istantanea viene mantenuta sotto la velocità di trasmissione di destinazione specificata. È possibile scegliere di dare priorità alla qualità dell'immagine o alla velocità in fotogrammi. Si consiglia di configurare la velocità di trasmissione di destinazione a un valore superiore rispetto a quella prevista. Così avrai un margine in caso di elevato livello di attività nella scena.

  1. Velocità di trasmissione di destinazione

Velocità di trasmissione media (ABR)
Con velocità di trasmissione media, la velocità di trasmissione viene regolata automaticamente su un periodo di tempo più lungo. In questo modo è possibile soddisfare la destinazione specificata e fornire la qualità video migliore in base all'archiviazione disponibile. La velocità di trasmissione è maggiore in scene con molta attività, rispetto alle scene statiche. Hai più probabilità di ottenere una migliore qualità di immagine in scene con molta attività se usi l'opzione velocità di trasmissione media. È possibile definire l'archiviazione totale necessaria per archiviare il flusso video per un determinato periodo di tempo (tempo di conservazione) quando la qualità dell'immagine viene regolata in modo da soddisfare la velocità di trasmissione di destinazione specificata. Specificare le impostazioni della velocità di trasmissione medie in uno dei modi seguenti:

  • Per calcolare la necessità di archiviazione stimata, impostare la velocità di trasmissione di destinazione e il tempo di conservazione.

  • Per calcolare la velocità di trasmissione media in base allo spazio di archiviazione disponibile e al tempo di conservazione richiesto, utilizzare il calcolatore della velocità di trasmissione di destinazione.

    1. Velocità di trasmissione di destinazione
    2. Velocità di trasmissione media effettiva
  • È inoltre possibile attivare la velocità di trasmissione massima e specificare una velocità di trasmissione di destinazione nell'opzione velocità di trasmissione media.
    1. Velocità di trasmissione di destinazione
    2. Velocità di trasmissione media effettiva

Ridurre la larghezza di banda e dello spazio di archiviazione

Importante

La riduzione della larghezza di banda può comportare la perdita di dettagli nell'immagine.

  1. Accedere alle immagini dal vivo e selezionare H.264.

  2. Andare a Settings > Stream (Impostazioni > Flusso).

  3. Effettuare una o più delle seguenti operazioni:

    • Attivare il GOP dinamico e impostare un valore elevato per la relativa lunghezza.

    • Aumentare la compressione.

    • Attivare l'FPS dinamico.

Configurazione dell'archiviazione di rete

  1. Per archiviare le registrazioni in rete, è necessario configurare l'archiviazione di rete.
  2. Andare su Settings > System (Impostazioni > Sistema) > Storage (Archiviazione).

  3. Fare clic su Setup (Impostazione) in Network storage (Archiviazione di rete).

  4. immettere l'indirizzo IP del server host.

  5. Inserire il nome dell'ubicazione condivisa nel server host.

  6. Spostare lo switch se la condivisione richiede un account di accesso e immettere il nome utente e la password.

  7. Fare clic su Connect (Connetti).

Risoluzione di problemi

Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica

Importante

Il ripristino dei valori predefiniti di fabbrica deve essere effettuato con cautela. Tale operazione consentirà di ripristinare i valori predefiniti di fabbrica per tutte le impostazioni, incluso l'indirizzo IP.

Per ripristinare il dispositivo ai valori predefiniti di fabbrica:

  1. Scollegare l'alimentazione dal dispositivo.

  2. Tenere premuto il pulsante di comando quando si ricollega l'alimentazione. Consultare Panoramica del dispositivo.

  3. Tenere premuto il pulsante di comando per 15-30 secondi finché l'indicatore LED di stato non lampeggia in giallo.

  4. Rilasciare il pulsante di comando. Il processo è completo quando l'indicatore del LED di stato diventerà verde. Il dispositivo è stato reimpostato alle impostazioni di fabbrica predefinite. Se nessun server DHCP è disponibile sulla rete, l'indirizzo IP predefinito è 192.168.0.90.

  5. Utilizzare gli strumenti per l'installazione e la gestione del software per assegnare un indirizzo IP, impostare la password e accedere al flusso video.

    Gli strumenti per l'installazione e la gestione del software sono disponibili nelle pagine dedicate all'assistenza sul sito Web axis.com/support.

È anche possibile reimpostare i valori predefiniti di fabbrica dei parametri mediante l'interfaccia Web. Andare in Settings > System > Maintenance (Impostazioni > Sistema > Manutenzione) e fare clic su Default (Predefinito).

Opzioni firmware

Axis offre la gestione del firmware dei dispositivi in base alla traccia attiva o alle tracce di supporto a lungo termine (LTS). La traccia attiva consente di accedere continuamente a tutte le funzionalità più recenti del dispositivo, mentre le tracce LTS forniscono una piattaforma fissa con versioni periodiche incentrate principalmente sulle correzioni di bug e sugli aggiornamenti della sicurezza.

Si consiglia di utilizzare il firmware della traccia attiva se si desidera accedere alle funzionalità più recenti o se si utilizzano le offerte del sistema end-to-end Axis. Le tracce LTS sono consigliate se si utilizzano integrazioni di terze parti che non vengono convalidate continuamente a fronte della traccia attiva più recente. Con il supporto a lungo termine (LTS), i dispositivi possono mantenere la sicurezza informatica senza introdurre modifiche funzionali significative o compromettere eventuali integrazioni presenti. Per informazioni più dettagliate sulla strategia di firmware del dispositivo AXIS, visitare axis.com/support/firmware.

Controlla il firmware corrente

Il firmware è il software che determina la funzionalità dei dispositivi di rete. Una delle prime azioni quando si risolve un problema deve essere la verifica della versione firmware corrente. La versione più recente può contenere una correzione che risolve il particolare problema.

Per controllare il firmware corrente:

  1. Accedere alla pagina Web del dispositivo.

  2. Fare clic sul menu Guida .

  3. Fare clic su About (Informazioni).

Aggiornamento del firmware

Importante

Le impostazioni preconfigurate e personalizzate vengono salvate quando il firmware viene aggiornato, a condizione che le funzionalità siano disponibili nel nuovo firmware, sebbene non sia garantito da Axis Communications AB.

Importante

Assicurarsi che il dispositivo rimanga connesso alla fonte di alimentazione durante il processo di aggiornamento.

Nota

Quando si aggiorna il dispositivo con il firmware più recente nella traccia attiva, il dispositivo riceve le ultime funzionalità disponibili. Prima di aggiornare il firmware, leggere sempre le istruzioni di aggiornamento e le note di rilascio disponibili per ogni nuova versione. Per il firmware più aggiornato e le note sul rilascio, visitare il sito Web axis.com/support/firmware.

AXIS Device Manager può essere utilizzato per più aggiornamenti. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Web axis.com/products/axis-device-manager.

Modalità di aggiornamento del firmware
  1. Scarica il file del firmware sul tuo computer, disponibile gratuitamente su axis.com/support/firmware.

  2. Accedere al dispositivo come amministratore.

  3. Andare in Settings > System > Maintenance (Impostazioni > Sistema > Manutenzione). Seguire le istruzioni visualizzate sulla pagina. Al termine dell'operazione, il dispositivo viene riavviato automaticamente.

Problemi tecnici, indicazioni e soluzioni

Se non si riesce a individuare qui ciò che si sta cercando, provare a vedere la sezione relativa alla risoluzione dei problemi all'indirizzo axis.com/support.

Problemi durante l'aggiornamento del firmware

Errore durante l'aggiornamento del firmware

Se l'aggiornamento del firmware non riesce, il dispositivo ricarica il firmware precedente. Il motivo più comune è il caricamento di un firmware errato. Controllare che il nome del file del firmware corrisponda al dispositivo e riprovare.

Problemi durante l'impostazione dell'indirizzo IP

Il dispositivo si trova su una subnet diversa

Se l'indirizzo IP destinato al dispositivo e l'indirizzo IP del computer utilizzato per accedere al dispositivo si trovano in subnet diverse, non è possibile impostare l'indirizzo IP. Contattare l'amministratore di rete per ottenere un indirizzo IP.

L'indirizzo IP è già utilizzato da un altro dispositivo

Scollegare il dispositivo Axis dalla rete. Eseguire il comando ping (in una finestra di comando/DOS digitare ping e l'indirizzo IP del dispositivo):

  • Se si riceve: Reply from <IP address>: bytes=32; time=10... significa che l'indirizzo IP potrebbe già essere utilizzato da un altro dispositivo nella rete. Contattare l'amministratore di rete per un nuovo indirizzo IP e reinstallare il dispositivo.

  • Se si riceve: Request timed out significa che l'indirizzo IP può essere utilizzato con il dispositivo Axis. Controllare tutti i cablaggi e reinstallare il dispositivo.

Possibile conflitto dell'indirizzo IP con un altro dispositivo nella stessa subnet

Prima che il server DHCP imposti un indirizzo dinamico viene utilizzato l'indirizzo IP statico del dispositivo Axis. Ciò significa che se lo stesso indirizzo IP statico viene utilizzato anche da un altro dispositivo, si potrebbero verificare dei problemi durante l'accesso al dispositivo.

Impossibile accedere al dispositivo da un browser

Impossibile eseguire l'accesso

Se HTTPS è abilitato, assicurarsi di utilizzare il protocollo corretto (HTTP o HTTPS) quando si tenta di eseguire l'accesso. Potrebbe essere necessario digitare manualmente http o https nel campo dell'indirizzo del browser.

Se si dimentica la password per l'utente root, il dispositivo deve essere ripristinato alle impostazioni predefinite di fabbrica. Consultare Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica.

L'indirizzo IP è stato modificato dal server DHCP

Gli indirizzi IP ottenuti da un server DHCP sono dinamici e potrebbero cambiare. Se l'indirizzo IP è stato modificato, utilizzare AXIS IP Utility o AXIS Device Manager per individuare il dispositivo sulla rete. Identificare il dispositivo utilizzando il relativo numero di serie o modello oppure il nome DNS (se è stato configurato).

Se necessario, è possibile assegnare manualmente un indirizzo IP statico. Per istruzioni, consultare axis.com/support.

Errore del certificato durante l'utilizzo di IEEE 802.1X

Per un corretto funzionamento dell'autenticazione, le impostazioni della data e dell'ora nel dispositivo Axis devono essere sincronizzate con un server NTP. Andare a Settings > System > Date and Time (Impostazioni > Sistema > Data e ora).

L'accesso al dispositivo può essere eseguito in locale ma non esternamente

Per accedere al dispositivo esternamente, si consiglia di utilizzare una delle seguenti applicazioni per Windows®:

  • AXIS Companion: gratuito, ideale per piccoli sistemi con esigenze di sorveglianza di base.

  • AXIS Camera Station: versione di prova di 30 giorni gratuita, ideale per sistemi di piccole e medie dimensioni.

Per istruzioni e download, visitare axis.com/vms.

Problemi durante lo streaming

Multicast H.264 accessibile solo dai client locali

Verificare se il router supporta il multicasting o se è necessario configurare le impostazioni del router tra il client e il dispositivo. Potrebbe essere necessario aumentare il valore TTL (Time To Live).

Nessun multicast H.264 visualizzato nel client

Verificare con l'amministratore di rete che gli indirizzi multicast utilizzati dal dispositivo Axis siano validi per la rete.

Verificare con l'amministratore di rete se è disponibile un firewall che impedisce la visualizzazione.

Rendering scarso delle immagini H.264

Assicurarsi che la scheda video utilizzi il driver più recente. Generalmente è possibile scaricare i driver più recenti dal sito Web del produttore.

Velocità in fotogrammi inferiore al previsto

  • Vedere Considerazioni sulle prestazioni.

  • Ridurre il numero di applicazioni in esecuzione nel computer client.

  • Limitare il numero di visualizzatori simultanei.

  • Verificare con l'amministratore di rete che sia disponibile una larghezza di banda sufficiente.

  • Ridurre la risoluzione dell'immagine.

  • La velocità massima in fotogrammi al secondo dipende dalla frequenza di utilità (60/50 Hz) del dispositivo Axis.

Considerazioni sulle prestazioni

Durante l'impostazione del sistema, è importante considerare come le varie impostazioni e situazioni influiscono sulle prestazioni. Alcuni fattori influiscono sulla quantità di larghezza di banda (velocità di trasmissione) richiesta, altri possono influire sul frame rate e alcuni influiscono su entrambe. Se il carico sulla CPU raggiunge il relativo valore massimo, tale valore influisce anche sul frame rate.

I fattori seguenti sono i più importanti di cui tener conto:

  • Una risoluzione elevata dell'immagine o livelli di compressione inferiori generano immagini con più dati che, a loro volta, influiscono sulla larghezza di banda.

  • La rotazione dell'immagine nell'interfaccia grafica utente (GUI) può aumentare il carico della CPU del dispositivo.

  • L'accesso da parte di numerosi client Motion JPEG o unicast H.264 influisce sulla larghezza di banda.

  • La vista simultanea di flussi differenti (risoluzione, compressione) di client diversi influisce sia sulla velocità in fotogrammi che sulla larghezza di banda.

    Utilizzare flussi identici quando possibile per mantenere un frame rate elevato. Per garantire che i flussi siano identici, è possibile utilizzare i profili di streaming.

  • L'accesso simultaneo a flussi video Motion JPEG e H.264 influisce sia sulla velocità in fotogrammi che sulla larghezza di banda.

  • L'uso eccessivo di impostazioni evento influisce sul carico CPU del dispositivo che, a sua volta, influisce sul frame rate.

  • L'uso di HTTPS può ridurre il frame rate, in particolare se streaming Motion JPEG.

  • Un utilizzo eccessivo della rete dovuto a una scarsa infrastruttura influisce sulla larghezza di banda.

  • La visualizzazione in client computer con prestazioni scarse abbassa la qualità delle prestazioni percepite e influisce sul frame rate.

  • L'esecuzione simultanea di più applicazioni di AXIS Camera Application Platform (ACAP) potrebbe influire sul frame rate e e sulle prestazioni generali.

  • L'utilizzo delle tavolozze influisce sul carico CPU del dispositivo che, a sua volta, influisce sulla velocità in fotogrammi.

Specifiche

Indicatori LED

LED di statoIndicazione
Spento

Connessione e funzionamento normale.

Verde

Connessione e funzionamento normale.

Giallo

Luce fissa durante l'avvio. Lampeggia durante l’aggiornamento del firmware o il ripristino delle impostazioni predefinite.

Giallo/rosso

Lampeggia in giallo/rosso se il collegamento di rete non è disponibile o è stato perso.

Rosso

Errore durante l'aggiornamento del firmware.

Slot per schede di memoria

AVVISO
  • Rischio di danneggiamento della scheda di memoria SD. Non utilizzare strumenti appuntiti oppure oggetti metallici e non esercitare eccessiva forza durante l'inserimento o la rimozione della scheda di memoria. Utilizzare le dita per inserire e rimuovere la scheda.
  • Rischio di perdita di dati e danneggiamento delle registrazioni. Scollegare la scheda di memoria dalle pagine Web del dispositivo prima di rimuoverla. Non rimuovere la scheda di memoria mentre il dispositivo è in funzione.

Questo dispositivo supporta schede microSD/microSDHC/microSDXC.

Visitare axis.com per i consigli sulla scheda di memoria.

I loghi microSD, microSDHC, e microSDXC sono tutti marchi registrati di SD-3C LLC. microSD, microSDHC, microSDXC sono marchi di fabbrica o marchi registrati di SD-3C, LLC negli Stati Uniti e/o in altri Paesi.

Pulsanti

Pulsante di comando

  • Per l'ubicazione del pulsante di comando, consultare Panoramica del dispositivo.
  • Il pulsante di comando viene utilizzato per:
  • Ripristinare le impostazioni predefinite di fabbrica del dispositivo. Consultare Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica.

  • Collegarsi a un servizio AXIS Video Hosting System. Consultare . Per il collegamento, premere e tenere premuto il tasto per circa 3 secondi fino a quando il LED di stato lampeggia in verde.

Connettori

Connettore di alimentazione

Connettore terminale per il collegamento dell'alimentatore CA/CC.

Connettore di rete

Connettore Ethernet RJ45 con Power over Ethernet (PoE+).

Multiconnettore

  • Connettore terminale per il collegamento di apparecchiature esterne:
  • Dispositivi audio

  • Dispositivi di input/output (I/O)

  • Alimentatore CC

Quando si collega un apparecchio esterno, è necessario un multicavo Axis venduto separatamente per mantenere la classificazione IP del dispositivo. Per ulteriori informazioni, consultare Connettori multicavo.

Connettori multicavo
Panoramica multicavo
  1. Connettore di alimentazione della telecamera
  2. Multiconnettore telecamera
  3. Connettore di alimentazione
  4. Connettore per morsetti I/O
  5. Ingresso audio (rosa)
  6. Uscita audio (verde)

Il multicavo fornisce i connettori seguenti:

Connettore di alimentazione –
Morsettiera a 2 pin usata per l'ingresso dell'alimentazione. La polarità dei cavi non ha importanza. Utilizzare una sorgente di alimentazione limitata (LPS) compatibile con una bassissima tensione di sicurezza (SELV) con una potenza di uscita nominale limitata a ≤100 W o una corrente nominale di uscita limitata a ≤5 A.

Ingresso audio (rosa) –
3,5 mm per microfono in mono o segnale mono line-in (il canale sinistro è usato da un segnale in stereo).
Uscita audio (verde) –
Uscita audio da 3,5 mm (livello di linea) che può essere connessa a un sistema di indirizzo pubblico (PA), oppure a un altoparlante con amplificatore integrato. Per l'uscita audio è necessario usare un connettore stereo.
Connettore per morsetti I/O –
Utilizzare con dispositivi esterni in combinazione con, ad esempio, allarmi antimanomissione, rilevamento movimento, attivazione di eventi e notifiche di allarme. Oltre al punto di riferimento 0 V CC e all'alimentazione (Output CC), il connettore I/O fornisce l'interfaccia per:
  • Uscita digitale – Per collegare dispositivi esterni come relè o LED. I dispositivi collegati possono essere attivati tramite l'API (interfaccia per la programmazione di applicazioni) VAPIX® oppure dalla pagina Web del dispositivo.

  • Input digitale: per il collegamento di dispositivi esterni che possono passare dal circuito chiuso al circuito aperto, ad esempio i rilevatori PIR, i contatti porta/finestra e i rilevatori di rottura.

FunzionePinNoteSpecifiche
0 V CC (-)10 V CC
Output CC2Il pin può essere utilizzato anche per alimentare una periferica ausiliaria.
Nota: questo pin può essere usato solo come uscita alimentazione.
12 V CC
Carico massimo =50 mA
Configurabile (input o output)3–4Ingresso digitale - collegare al pin 1 per l'attivazione oppure lasciare isolato (scollegato) per la disattivazione.da 0 a max 30 V CC
Uscita digitale - collegato internamente al pin 1 (Terra CC) quando attivo e isolato (scollegato) quando inattivo. Se utilizzata con un carico induttivo, ad esempio un relè esterno, è necessario collegare un diodo in parallelo al carico per proteggere il dispositivo da sovratensioni.Da 0 a max 30 V CC, open-drain, 100 mA
  1. 0 V CC (-)
  2. Output CC 12 V, max 50 mA
  3. I / O configurato come input
  4. I/O configurato come uscita