AXIS Q1615-LE Mk III Network Camera

Introduzione

Installazione

Individuazione del dispositivo sulla rete

Per trovare i dispositivi Axis sulla rete e assegnare loro un indirizzo IP in Windows®, utilizzare AXIS IP Utility o AXIS Device Manager. Queste applicazioni sono entrambe gratuite e possono essere scaricate dal sito Web axis.com/support.

Per ulteriori informazioni su come trovare e assegnare indirizzi IP, andare alla sezione Come assegnare un indirizzo IP e accedere al dispositivo.

Supporto browser

Il dispositivo può essere utilizzato con i seguenti browser:

ChromeTM

Firefox®

EdgeTM

Safari®

Windows®

consigliato

consigliato

macOS®

consigliato

consigliato

Linux®

consigliato

consigliato

Altri sistemi operativi

✓*

*Per usare l'interfaccia web di AXIS OS con iOS 15 o iPadOS 15, vai a Impostazioni > Safari > Avanzate > Funzioni sperimentali e disabilita NSURLSession Websocket.

Per ulteriori informazioni sui browser consigliati, andare al Portale AXIS OS.

Aprire la pagina Web del dispositivo

  1. Apri un browser e digita il nome di host o l'indirizzo IP del dispositivo Axis.

    Se non si conosce l'indirizzo IP, utilizzare AXIS IP Utility o AXIS Device Manager per individuare il dispositivo sulla rete.

  2. Digitare il nome utente e la password. Se si accede al dispositivo per la prima volta, è necessario impostare la password root. Vedere Impostazione di una nuova password per l'account root.

Impostazione di una nuova password per l'account root

Il nome utente predefinito dell'amministratore è root. Non c'è alcuna password predefinita per l'account root. La prima volta che si esegue l'accesso al dispositivo, impostare la password.

  1. Digitare una password. Attenersi alle istruzioni sulle password sicure. Vedere Password sicure.

  2. Ridigitare la password per confermarne la correttezza.

  3. Fare clic su Add user (Aggiungi utente).

Importante

In caso di smarrimento della password per l'account root, andare a Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica e seguire le istruzioni.

Password sicure

Importante

I dispositivi Axis inviano la password inizialmente impostata in chiaro tramite la rete. Per proteggere il dispositivo dopo il primo accesso, impostare una connessione HTTPS sicura e crittografata, quindi cambiare la password.

La password del dispositivo è il sistema di protezione principale dei dati e dei servizi. I dispositivi Axis non impongono un criterio password in quanto potrebbero essere utilizzati in vari tipi di installazioni.

Per proteggere i tuoi dati ti consigliamo vivamente di:

  • Utilizzare una password con almeno 8 caratteri, preferibilmente creata da un generatore di password.

  • Non mostrare la password.

  • Cambiare la password a intervalli regolari, almeno una volta all'anno.

Panoramica della pagina Web

Questo video mette a disposizione una panoramica dell'interfaccia del dispositivo.

Interfaccia Web dei dispositivi Axis

Configurare il dispositivo

Qualità d'immagine

Modalità di acquisizione

Una modalità di acquisizione costituisce una configurazione preset che definisce in che modo la telecamera esegue l'acquisizione delle immagini. L'impostazione della modalità di acquisizione può influire sul campo visivo e sulla proporzione della telecamera. È possibile che anche la velocità otturatore sia influenzata, cosa che ha a sua volta un influsso sul livello di sensibilità.

La modalità di acquisizione con una risoluzione più bassa potrebbe essere campionata dalla risoluzione originale o ritagliata dall'originale, il che potrebbe risultare in un impatto anche sul campo visivo.

L'immagine mostra come il campo visivo e le proporzioni possono variare tra due diverse modalità di acquisizione.

La scelta della modalità di acquisizione dipende dai requisiti per la velocità in fotogrammi e della risoluzione per la specifica impostazione di sorveglianza. Per le specifiche sulle modalità di acquisizione disponibili, consultare la scheda tecnica del dispositivo all'indirizzo axis.com.

Sostituzione dell'obiettivo

  1. Interrompere tutte le registrazioni e scollegare l'alimentazione dal dispositivo.

  2. Scollegare il cavo dell'obiettivo e rimuovere l'obiettivo standard.

  3. Montare il nuovo obiettivo e collegare il relativo cavo.

  4. Ricollegare l'alimentazione.

  5. Accedere alla pagina Web del dispositivo, andare alla scheda Immagine, quindi selezionare Obiettivo P-Iris che è stato appena installato.

  6. Nota

    Se si utilizza un obiettivo con diaframma DC, selezionare Diaframma DC generico.

  7. Per rendere valide le modifiche, è necessario riavviare il dispositivo. Andare a Sistema > Manutenzione e fare clic su Riavvia.

  8. Regolare lo zoom e la messa a fuoco.

Selezione della modalità di esposizione

Per il miglioramento della qualità di immagine per specifiche scene di sorveglianza, usa le modalità di esposizione. Le modalità di esposizione ti permettono il controllo dell'apertura, della velocità dell'otturatore e del guadagno. Andare a Video > Image > Exposure (Video > Immagine > Esposizione) e selezionare le seguenti modalità di esposizione:

  • Per la maggior parte dei casi di utilizzo, selezionare l'esposizione Automatic (Automatico).

  • Per ambienti con determinate illuminazioni artificiali, ad esempio con luci fluorescenti, selezionare Flicker-free (Privo di sfarfallio).

    Selezionare la stessa frequenza di quella della linea di alimentazione.

  • Per ambienti con determinate luci artificiali e luce intensa, ad esempio esterni con luci fluorescenti di notte e sole durante il giorno, selezionare Flicker-free (Privo di sfarfallio).

    Selezionare la stessa frequenza di quella della linea di alimentazione.

  • Per bloccare le impostazioni di esposizione correnti, selezionare Hold current (Mantieni opzioni correnti).

Riduzione del disturbo in condizioni di bassa luminosità

Per ridurre il rumore in condizioni di bassa luminosità, è possibile configurare almeno una delle impostazioni seguenti:

  • Regolare il compromesso tra disturbo e sfocatura da movimento. Andare a Video > Image > Exposure (Video > Immagine > Esposizione) e spostare il cursore Blur-noise trade-off (Compromessi disturbo-sfocatura) verso Low noise (Basso rumore).

  • Configurare la modalità di esposizione automatica.

  • Nota

    Un aumento del valore dell'otturatore massimo può comportare lo sfocatura da movimento.

  • Per rallentare la velocità dell'otturatore, impostare l'otturatore massimo sul valore più elevato possibile.

  • Nota

    Quando si riduce il guadagno massimo, l'immagine può diventare più scura.

  • Impostare il guadagno massimo su un valore inferiore.

  • Se possibile, apri l'apertura.

  • Riduci la nitidezza dell'immagine in Appearance (Aspetto).

Riduzione della sfocatura da movimento in condizioni di bassa luminosità

  • Per ridurre la sfocatura da movimento in condizioni di bassa luminosità, configurare almeno una delle impostazioni seguenti in Video > Image > Exposure (Video > Immagine > Esposizione):
  • Spostare il cursore Blur-noise trade-off (Compromessi disturbo-sfocatura) verso Low motion blur (Sfocatura da movimento ridotta).

  • Nota

    Quando si incrementa il guadagno, aumenta anche il disturbo dell'immagine.

  • Impostare Max shutter (Otturatore massimo) su un tempo più breve e Max gain (Guadagno massimo) su un valore superiore.

  • Nota

    Quando si apre l'apertura, la profondità di campo si riduce.

  • Spostare il cursore Aperture (Apertura) verso Open (Aperto).

  • Se si riscontrano ancora problemi con la sfocatura da movimento:
  • Aumentare il livello di luce nella scena.

  • Montare la telecamera in modo che il movimento degli oggetti avvenga in avvicinamento o in allontanamento dalla telecamera piuttosto che lateralmente.

  • Nota

    Se si utilizza un obiettivo con un'apertura più grande, la profondità di campo si riduce maggiormente.

  • Passare a un obiettivo con un'apertura più grande.

Ingrandisci i dettagli di un'immagine

Importante

Se si massimizzano i dettagli di un'immagine, la velocità di trasmissione aumenterà probabilmente ed è possibile ottenere una velocità in fotogrammi ridotta.

  • Assicurarsi di selezionare la modalità di acquisizione con la massima risoluzione.

  • Vai su Video > Stream > General (Video > Flusso > Generale) e imposta la compressione sul livello più basso possibile.

  • Sotto l'immagine della visualizzazione in diretta, fai clic e in Video format (Formato video), seleziona MJPEG.

  • Vai su Video > Stream > H.264 and H.265 encoding > Zipstream (Video > Flusso > Codifica H.264 e H.265 > Zipstream) e seleziona Off (Disattivato).

Gestisci scene con forte retroilluminazione

L'intervallo dinamico è la differenza nei livelli di luce in un'immagine. In alcuni casi la differenza tra le aree più chiare e quelle più scure può essere significativa. Il risultato è spesso un'immagine in cui o sono visibili le aree chiare o quelle scure. L'ampio intervallo dinamico (WDR) rende visibili sia le aree chiare che quelle scure.

Immagine senza WDR.
Immagine con WDR.
Nota
  • La funzione WDR può causare artefatti nell'immagine.
  • La funzione WDR potrebbe non essere disponibile per tutte le modalità di acquisizione.
  1. Andare su Video > Image > Wide dynamic range (Video > Immagine > Ampio intervallo dinamico).

  2. Attivare WDR.

  3. Se si riscontrano ancora problemi, andare su Exposure (Esposizione) e regolare l'Exposure zone (Zona di esposizione) per coprire l'area di interesse.

Per ulteriori informazioni su WDR e sulle modalità di utilizzo, vedere il sito axis.com/web-articles/wdr.

Stabilizzare un'immagine traballante con lo stabilizzatore elettronico dell'immagine (EIS)

Lo stabilizzatore elettronico dell'immagine (EIS) può essere utilizzato in ambienti in cui il dispositivo è montato in un'ubicazione esposta ed è soggetto a vibrazioni, ad esempio a causa del vento o del traffico di passaggio.

Lo stabilizzatore elettronico dell'immagine (EIS) rende più fluida, più stabile e meno sfocata l'immagine. Inoltre riduce le dimensioni del file dell'immagine compressa e la velocità in bit del flusso video.

Nota

L'immagine viene ritagliata leggermente quando EIS è abilitato, riducendo la risoluzione massima.

  1. Andare a Video > Installation > Image correction (Video > Installazione > Correzione immagine).

  2. Attiva Electronic image stabilization (EIS) (Stabilizzatore elettronico dell'immagine (EIS)).

Verificare la risoluzione dei pixel

Per verificare che una parte definita dell'immagine contenga pixel sufficienti, ad esempio per riconoscere le targhe, è possibile utilizzare il contatore di pixel.

  1. Andare su Video > Image (Video > Immagine) e fare clic su .

  2. Fai clic su per Pixel counter (Contatore di pixel).

  3. Nella visualizzazione in diretta della telecamera, regolare le dimensioni e la posizione del rettangolo intorno all'area di interesse, ad esempio dove si prevede che vengano visualizzate le targhe.

  4. È possibile visualizzare il numero di pixel per ciascuno dei lati del rettangolo e decidere se i valori sono sufficienti per le proprie esigenze.

Ottimizzazione dell'immagine per la sorveglianza del traffico

Per ottenere le migliori immagini possibili per la sorveglianza del traffico, utilizzare AXIS Traffic Wizard in combinazione con il profilo scena Panoramica del traffico.

  1. Andare a Settings > Apps (Impostazioni > App) > AXIS Traffic Wizard.

  2. Avviare l'applicazione se non è già in esecuzione.

  3. Per impostare l'applicazione, fare clic su Open (Apri).

  4. Selezionare unità di misura (metriche o imperiali).

  5. Immettere i valori per Distanza strada, Altezza telecamera, Distanza veicolo e Velocità massima.

  6. Per rendere visibili sia le aree chiare che quelle scure, attivare il WDR.

  7. Impostare il livello di guadagno in condizioni di bassa luminosità a seconda delle condizioni di illuminazione.

  8. Se è disponibile l'illuminazione IR esterna, selezionare la casella Supplemental IR illumination (Illuminazione IR supplementare).

  9. Fare clic su Save (Salva).

  10. Andare a System (Sistema) > Orientation (Orientamento).

  11. Selezionare Traffic overview (Panoramica del traffico) in Scene profile (Profilo scena).

  12. Fare clic su Done (Fatto).

Area di visione

Un'area di visione è una parte ritagliata della vista completa. È possibile eseguire lo streaming e l'archiviazione di aree di visione invece della vista completa per ridurre al minimo le esigenze di larghezza di banda e spazio di archiviazione. Se si abilita PTZ per un'area di visione, è possibile eseguire la rotazione, l'inclinazione e lo zoom all'interno dell'area in questione. Utilizzando le aree di visione, è possibile rimuovere parti della vista completa, ad esempio il cielo.

Quando si configura un'area di visione, si consiglia di impostare la risoluzione del flusso video sullo stesso formato o un formato inferiore rispetto alla dimensione dell'area di visione. Se si imposta una risoluzione del flusso video maggiore della dimensione dell'area di visione, il video viene scalato digitalmente dopo l'acquisizione del sensore richiedendo una maggiore larghezza di banda senza aggiungere informazioni sull'immagine.

Rotazione, inclinazione e zoom (PTZ)

Guard tours (Giri di ronda)

Un giro di ronda visualizza il flusso video da differenti posizioni preimpostate in un ordine predeterminato o casuale e per periodi di tempo configurabili. Una volta avviato, il giro di ronda continua a essere eseguito finché non viene interrotto dall'utente, anche quando non ci sono client (browser Web) che visualizzano le immagini.

Creare un giro di ronda con posizioni preset

Un giro di ronda visualizza il flusso video da differenti posizioni preimpostate in un ordine predeterminato o casuale e per periodi di tempo configurabili.

  1. Andare a PTZ > legacy device interface (PTZ > interfaccia dispositivo legacy).

  2. Nell'interfaccia del dispositivo legacy, andare a PTZ > Guard tours (PTZ > Giri di ronda).

  3. Fare clic su +.

  4. Per modificare le proprietà del giro di ronda, fare clic su .

  5. Immettere un nome per il giro di ronda e specificare la lunghezza della pausa, in minuti, tra un giro e l'altro.

  6. Se si desidera che il giro di ronda venga impostato sulle posizioni preimpostate in ordine casuale, attivare l'opzione Casuale.

  7. Fare clic su Dona (Fatto).

  8. Fare clic su Aggiungi per aggiungere le posizioni preimpostate desiderate nel giro di ronda.

  9. Fare clic su Done (Fatto) per uscire dalle impostazioni del giro di ronda.

  10. Per pianificare il giro di ronda, andare a System > Events (Sistema > Eventi).

Privacy mask

Una privacy mask è un'area definita dall'utente che impedisce agli utenti di visualizzare una parte dell'area monitorata. Nel flusso video, le privacy mask vengono visualizzate come blocchi a tinta unita o elementi di immagini sfocate.

La privacy mask viene visualizzata in tutte le istantanee, i video registrati e i flussi in diretta.

È possibile utilizzare l'API (Application Programming Interface) VAPIX® per nascondere le privacy mask.

Importante

Se utilizzi più privacy mask, ciò potrebbe influire sulle prestazioni del dispositivo.

Puoi creare molteplici privacy mask. La complessità di tutte le maschere combinate determina il numero massimo di maschere. Più punti di ancoraggio ci sono in ciascuna maschera, meno maschere potrai creare. Ogni maschera può presentare da 3 a 10 punti di ancoraggio.

Nascondi le parti dell'immagine con privacy mask

È possibile creare una o più privacy mask per nascondere le parti dell'immagine.

  1. Andare a Video > Privacy masks (Video > Privacy mask).

  2. Fare clic su .

  3. Fare clic sulla nuova maschera e immettere un nome.

  4. Regolare le dimensioni e il posizionamento della privacy mask in base alle proprie esigenze.

  5. Per cambiare il colore di tutte le privacy mask, fai clic su Privacy masks (Privacy mask) e selezionare un colore.

Vedere anche Privacy mask

Sovrapposizioni

Le sovrapposizioni testo sono sovrimpresse sul flusso video. Vengono utilizzate per fornire informazioni aggiuntive durante le registrazioni, ad esempio un timestamp, o durante l'installazione e la configurazione del dispositivo. È possibile aggiungere testo o un'immagine.

Mostra una sovrapposizione testo nel flusso video quando il dispositivo rileva un oggetto

In questo esempio viene illustrato come visualizzare il testo "movimento rilevato" quando il dispositivo rileva un oggetto.

  1. Assicurarsi che AXIS Object Analytics sia in esecuzione:
  2. Andare a Apps > AXIS Object Analytics (App > AXIS Object Analytics).

  3. Avviare l'applicazione se non è già in esecuzione.

  4. Assicurarsi di aver impostato l'applicazione in base alle proprie esigenze.

  1. Aggiungere il testo sovrapposto:
  2. Andare a Video > Overlays (Video > Sovrapposizioni).

  3. In Overlays (Sovrapposizioni), seleziona Text (Testo) e fare clic su .

  4. Nel campo di testo inserire #D.

  5. Scegliere dimensione testo e aspetto.

  6. Per posizionare la sovrapposizione del testo, fare clic su e seleziona un'opzione.

  1. Creare una regola::
  2. Andare a System > Events (Sistema > Eventi) e aggiungere una regola.

  3. Inserire un nome per la regola.

  4. Nell'elenco delle condizioni, in Application (Applicazione), selezionare Object Analytics.

  5. Nell'elenco di azioni, in Overlay text (Sovrapposizione testo), seleziona Use overlay text (Utilizza sovrapposizione testo).

  6. Selezionare un canale video.

  7. In Text (Testo), digita "Movimento rilevato".

  8. Impostare la durata.

  9. Fare clic su Save (Salva).

Streaming e archiviazione

Formati di compressione video

La scelta del metodo di compressione da utilizzare in base ai requisiti di visualizzazione e dalle proprietà della rete. Le opzioni disponibili sono:

Motion JPEG

Nota

Per garantire il supporto per il codec audio Opus, il flusso Motion JPEG viene inviato sempre su RTP.

Motion JPEG o MJPEG è una sequenza video digitale costituita da una serie di singole immagini JPEG. Queste immagini vengono successivamente visualizzate e aggiornate a una velocità sufficiente per creare un flusso che mostri il movimento costantemente aggiornato. Affinché il visualizzatore percepisca un video contenente movimento, la velocità deve essere di almeno 16 fotogrammi di immagini al secondo. Il video full motion viene percepito a 30 (NTSC) o 25 (PAL) fotogrammi al secondo.

Il flusso Motion JPEG utilizza quantità considerevoli di larghezza di banda, ma offre un'eccellente qualità di immagine e l'accesso a ogni immagine contenuta nel flusso.

H.264 o MPEG-4 Parte 10/AVC

Nota

H.264 è una tecnologia con licenza. Il dispositivo Axis include una licenza client per la visualizzazione H.264. L'installazione di copie aggiuntive senza licenza del client non è consentita. Per acquistare altre licenze, contattare il rivenditore Axis.

H.264 può, senza compromettere la qualità di immagine, ridurre le dimensioni di un file video digitale di più dell'80% rispetto al formato Motion JPEG e del 50% rispetto ai formati MPEG precedenti. Ciò significa che per un file video sono necessari meno larghezza di banda di rete e di spazio di archiviazione. In altre parole, è possibile ottenere una qualità video superiore per una determinata velocità in bit.

Ridurre la larghezza di banda e dello spazio di archiviazione

Importante

Ridurre la larghezza di banda può causare la perdita di dettagli nell'immagine.

  1. Andare a Video > Stream (Video > Flusso).

  2. Nella visualizzazione in diretta, fare clic su .

  3. Seleziona Video format (formato video)H.264.

  4. Vai a Video > Stream > General (Video > Flusso > Generale) e aumenta la Compression (Compressione).

  5. Andare a Video > Stream > H.264 and H.265 encoding (Video > Flusso > Codifica H.264 e H.265) ed esegui una o più delle seguenti operazioni:

    • Seleziona il livello Zipstream che vuoi usare.

    • Attivare Dynamic FPS (FPS dinamico).

    • Attivare il Dynamic GOP (GOP dinamico) e impostare un elevato valore Upper limit (Limite superiore) per la lunghezza GOP.

Controllo velocità di trasmissione

Il controllo della velocità di trasmissione aiuta a gestire il consumo di banda del flusso video.

Velocità di trasmissione variabile (VBR)
La velocità di trasmissione variabile consente al consumo di banda di variare in base al livello di attività nella scena. Più attività c'è, più larghezza di banda sarà necessaria. Con la velocità di trasmissione variabile sarà assicurata una qualità di immagine costante, ma devi accertarti di disporre di margini di archiviazione.

Velocità di trasmissione massima (MBR)
La velocità di trasmissione massima ti permette di impostare una velocità di trasmissione di destinazione per gestire le limitazioni della velocità di trasmissione nel sistema. È possibile che si riduca la qualità d'immagine o la velocità in fotogrammi quando la velocità di trasmissione istantanea viene mantenuta sotto la velocità di trasmissione di destinazione specificata. È possibile scegliere di dare priorità alla qualità dell'immagine o alla velocità in fotogrammi. Si consiglia di configurare la velocità di trasmissione di destinazione a un valore superiore rispetto a quella prevista. Così avrai un margine in caso di elevato livello di attività nella scena.

  1. Velocità di trasmissione di destinazione

Velocità di trasmissione media (ABR)
Con velocità di trasmissione media, la velocità di trasmissione viene regolata automaticamente su un periodo di tempo più lungo. In questo modo è possibile soddisfare la destinazione specificata e fornire la qualità video migliore in base all'archiviazione disponibile. La velocità di trasmissione è maggiore in scene con molta attività, rispetto alle scene statiche. Hai più probabilità di ottenere una migliore qualità di immagine in scene con molta attività se usi l'opzione velocità di trasmissione media. È possibile definire l'archiviazione totale necessaria per archiviare il flusso video per un determinato periodo di tempo (tempo di conservazione) quando la qualità dell'immagine viene regolata in modo da soddisfare la velocità di trasmissione di destinazione specificata. Specificare le impostazioni della velocità di trasmissione medie in uno dei modi seguenti:

  • Per calcolare la necessità di archiviazione stimata, impostare la velocità di trasmissione di destinazione e il tempo di conservazione.

  • Per calcolare la velocità di trasmissione media in base allo spazio di archiviazione disponibile e al tempo di conservazione richiesto, utilizzare il calcolatore della velocità di trasmissione di destinazione.

    1. Velocità di trasmissione di destinazione
    2. Velocità di trasmissione media effettiva
  • È inoltre possibile attivare la velocità di trasmissione massima e specificare una velocità di trasmissione di destinazione nell'opzione velocità di trasmissione media.
    1. Velocità di trasmissione di destinazione
    2. Velocità di trasmissione media effettiva

Configurazione dell'archiviazione di rete

  1. Per archiviare le registrazioni in rete, è necessario configurare l'archiviazione di rete.
  2. Andare a System > Storage (Sistema > Archiviazione).

  3. Fare clic su Add network storage (Aggiungi archiviazione di rete) in Network storage (Archiviazione di rete).

  4. Digitare l'indirizzo IP del server host.

  5. Digitare il nome dell'ubicazione condivisa nel server host in Network share (Condivisione di rete).

  6. Digitare il nome utente e la password.

  7. Selezionare la versione SMB o lasciare questa impostazione su Auto (Automatico).

  8. Selezionare Add share even if connection fails (Aggiungi condivisione anche se la connessione ha esito negativo) se si riscontrano problemi di connessione temporanei o se non è stata ancora eseguita la configurazione della condivisione di rete.

  9. Fare clic su Add (Aggiungi).

Aggiunta di audio alla registrazione

  1. Andare a Video > Stream > Audio (Video > Flusso > Audio) e includere l'audio.

  2. Se il dispositivo ha più sorgenti di ingresso, selezionare quella corretta in Source (Sorgente).

  3. Andare a Audio > Device settings (Audio > Impostazioni dispositivo) e attivare la sorgente di ingresso corretta.

  4. Se si apportano modifiche alla sorgente di ingresso, fare clic su Apply changes (Applica modifiche).

  5. Modificare il profilo di streaming utilizzato per la registrazione:

    1. Andare a System > Stream profiles (Sistema > Profili di streaming) e seleziona il profilo di streaming.

    2. Selezionare Include audio (Includi audio) e attivare questa opzione.

    3. Fare clic su Save (Salva).

Eventi

Imposta regole per eventi

È possibile creare delle regole per fare sì che il dispositivo esegua un'azione quando si verificano determinati eventi. Una regola consiste in condizioni e azioni. Le condizioni possono essere utilizzate per attivare le azioni. Ad esempio, il dispositivo può avviare una registrazione o inviare un e-mail quando rileva un movimento oppure può mostrare un testo in sovraimpressione mentre il dispositivo registra.

Consulta la nostra guida Introduzione alle regole per gli eventi per ottenere maggiori informazioni.

Attivazione di un'azione

  1. Andare a System > Events (Sistema > Eventi) e aggiungere una regola. La regola consente di definire quando il dispositivo eseguirà determinate azioni. È possibile impostare regole pianificate, ricorrenti o attivate manualmente.

  2. Immettere un Name (Nome).

  3. Selezionare la Condition (Condizione) che deve essere soddisfatta per attivare l'azione. Se si specifica più di una condizione per la regola, devono essere soddisfatte tutte le condizioni per attivare l'azione.

  4. Selezionare Action (Azione) che deve eseguire il dispositivo quando le condizioni sono soddisfatte.

Nota

Se vengono apportate modifiche a una regola attiva, tale regola deve essere abilitata nuovamente per rendere valide le modifiche.

Nota

Se si modifica la definizione di un profilo di streaming utilizzato in una regola, è necessario riavviare tutte le regole di azione che utilizzano tale profilo di streaming.

Attivazione di un allarme se qualcuno apre l'alloggiamento

In questo esempio viene spiegato come attivare un allarme se qualcuno apre l'alloggiamento.

  1. Add a recipient (Aggiungi un destinatario):
  2. Andare a System > Events > Recipients (Sistema > Eventi > Destinatari) e fare clic su Add recipient (Aggiungi destinatari).

  3. Immettere un nome per il destinatario.

  4. Seleziona Email.

  5. Immettere un indirizzo e-mail a cui inviare l'e-mail.

  6. La telecamera non ha un proprio server e-mail, quindi dovrà accedere a un altro server e-mail per essere in grado di inviare e-mail. Compila il resto delle informazioni sulla base del tuo provider e-mail.

  7. Fare clic su Test (Test) per inviare un'e-mail di prova.

  8. Fare clic su Save (Salva).

  9. Creare una regola:
  10. Andare a System > Events > Rules (Sistema > Eventi > Regole) e aggiungere una regola.

  11. Inserire un nome per la regola.

  12. Nell'elenco delle condizioni, selezionare Casing open (Alloggiamento aperto).

  13. Dall'elenco delle azioni, selezionare Send notification to email (Invia notifica via email).

  14. Selezionare un destinatario dall'elenco.

  15. Digitare un oggetto e un messaggio per l'e-mail.

  16. Fare clic su Save (Salva).

Registrare il video quando la telecamera rileva un oggetto

Questo esempio illustra in che modo si configura la telecamera perché inizi la registrazione sulla scheda di memoria quando la telecamera rileva un oggetto. La registrazione comprende cinque secondi prima del rilevamento e un minuto dopo la fine del rilevamento.

Prima di iniziare:

  • Assicurati di avere una scheda di memoria installata.

  1. Assicurarsi che AXIS Object Analytics sia in esecuzione:
  2. Andare a Apps > AXIS Object Analytics (App > AXIS Object Analytics).

  3. Avviare l'applicazione se non è già in esecuzione.

  4. Assicurarsi di aver impostato l'applicazione in base alle proprie esigenze.

  1. Creare una regola::
  2. Andare a System > Events (Sistema > Eventi) e aggiungere una regola.

  3. Inserire un nome per la regola.

  4. Nell'elenco delle condizioni, in Application (Applicazione), selezionare Object Analytics.

  5. Nell'elenco delle azioni, in Recordings (Registrazioni), selezionare Record video while the rule is active (Registra video mentre la regola è attiva).

  6. Selezionare SD_DISK dall'elenco delle opzioni di archiviazione.

  7. Seleziona una telecamera e un profilo di streaming.

  8. Impostare il tempo prebuffer su 5 secondi.

  9. Imposta il tempo post buffer su 1 minuto.

  10. Fare clic su Save (Salva).

Applicazioni

Le applicazioni ti permettono di ottenere di più dal tuo dispositivo Axis. AXIS Camera Application Platform (ACAP) è una piattaforma aperta che permette a terze parti di sviluppare analisi e altre applicazioni per i dispositivi Axis. Le applicazioni possono essere preinstallate sul dispositivo oppure è possibile scaricarle gratuitamente o pagando una licenza. Per ulteriori informazioni sulle applicazioni, download, versioni di prova e licenze disponibili, visitare la pagina axis.com/acap.

Per trovare i manuali per l'utente delle applicazioni Axis, visitare help.axis.com

Nota
  • È possibile eseguire più applicazioni contemporaneamente, tuttavia alcune applicazioni potrebbero non essere compatibili tra loro. Alcune combinazioni di applicazioni potrebbero richiedere troppa potenza di elaborazione o troppe risorse di memoria se eseguite contemporaneamente. Verificare che le applicazioni possano essere eseguite contemporaneamente prima dell'impiego.
Come scaricare e installare un'applicazione
Come attivare un codice di licenza di applicazione su un dispositivo

Risoluzione di problemi

Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica

Importante

Il ripristino dei valori predefiniti di fabbrica deve essere effettuato con cautela. Tale operazione consentirà di ripristinare i valori predefiniti di fabbrica per tutte le impostazioni, incluso l'indirizzo IP.

Per ripristinare il dispositivo ai valori predefiniti di fabbrica:

  1. Scollegare l'alimentazione dal dispositivo.

  2. Tenere premuto il pulsante di comando quando si ricollega l'alimentazione. Consultare Panoramica del dispositivo.

  3. Tenere premuto il pulsante di comando per 15-30 secondi finché l'indicatore LED di stato non lampeggia in giallo.

  4. Rilasciare il pulsante di comando. Il processo è completo quando l'indicatore del LED di stato diventerà verde. Il dispositivo è stato reimpostato alle impostazioni di fabbrica predefinite. Se nessun server DHCP è disponibile sulla rete, l'indirizzo IP predefinito è 192.168.0.90.

  5. Utilizzare gli strumenti per l'installazione e la gestione del software per assegnare un indirizzo IP, impostare la password e accedere al dispositivo.

    Gli strumenti per l'installazione e la gestione del software sono disponibili nelle pagine dedicate all'assistenza sul sito Web axis.com/support.

È inoltre possibile reimpostare i parametri ai valori predefiniti di fabbrica mediante la pagina Web del dispositivo. Andare a Maintenance (Manutenzione) > Factory default (Impostazione di fabbrica) e fare clic su Default (Predefinito).

Controllo della versione firmware corrente

Il firmware è il software che determina la funzionalità dei dispositivi di rete. Quando ti occupi della risoluzione di problemi, consigliamo di cominciare controllando la versione firmware corrente. L'ultima versione firmware potrebbe contenere una correzione che risolve il tuo particolare problema.

Per controllare il firmware corrente:

  1. Vai all'interfaccia del dispositivo > Status (Stato).

  2. Vedere la versione firmware in Device info (Informazioni dispositivo).

Aggiornamento del firmware

Importante

Le impostazioni preconfigurate e personalizzate vengono salvate quando aggiorni il firmware (a condizione che le funzioni siano disponibili nel nuovo firmware), sebbene ciò non sia garantito da Axis Communications AB.

Importante

Assicurarsi che il dispositivo rimanga collegato alla fonte di alimentazione durante il processo di aggiornamento.

Nota

Quando si aggiorna il dispositivo con il firmware più recente nella traccia attiva, il dispositivo riceve le ultime funzionalità disponibili. Leggere sempre le istruzioni di aggiornamento e le note di rilascio disponibili con ogni nuova versione prima di aggiornare il firmware. Per il firmware più aggiornato e le note sul rilascio, visitare il sito Web axis.com/support/firmware.

  1. Scarica il file del firmware sul tuo computer, disponibile gratuitamente su axis.com/support/firmware.

  2. Accedi al dispositivo come amministratore.

  3. Andare a Maintenance > Firmware upgrade (Manutenzione > Aggiornamento firmware) e fare clic su Upgrade (Aggiorna).

  4. Al termine dell'operazione, il dispositivo viene riavviato automaticamente.

Puoi usare AXIS Device Manager per l'aggiornamento di più dispositivi allo stesso tempo. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Web axis.com/products/axis-device-manager.

Problemi tecnici, indicazioni e soluzioni

Se non si riesce a individuare qui ciò che si sta cercando, provare a vedere la sezione relativa alla risoluzione dei problemi all'indirizzo axis.com/support.

Problemi durante l'aggiornamento del firmware

Errore durante l'aggiornamento del firmware

Se l'aggiornamento del firmware non riesce, il dispositivo ricarica il firmware precedente. Il motivo più comune è il caricamento di un firmware errato. Controllare che il nome del file del firmware corrisponda al dispositivo e riprovare.

Problemi dopo l'aggiornamento del firmware

Se si riscontrano problemi dopo l'aggiornamento del firmware, ripristinare la versione installata in precedenza dalla pagina Maintenance (Manutenzione).

Problemi durante l'impostazione dell'indirizzo IP

Il dispositivo si trova su una subnet diversa

Se l'indirizzo IP destinato al dispositivo e l'indirizzo IP del computer utilizzato per accedere al dispositivo si trovano in subnet diverse, non è possibile impostare l'indirizzo IP. Contattare l'amministratore di rete per ottenere un indirizzo IP.

L'indirizzo IP è già utilizzato da un altro dispositivo

Scollegare il dispositivo Axis dalla rete. Eseguire il comando ping (in una finestra di comando/DOS digitare ping e l'indirizzo IP del dispositivo):

  • Se si riceve: Reply from <IP address>: bytes=32; time=10... significa che l'indirizzo IP potrebbe già essere utilizzato da un altro dispositivo nella rete. Contattare l'amministratore di rete per un nuovo indirizzo IP e reinstallare il dispositivo.

  • Se si riceve: Request timed out significa che l'indirizzo IP può essere utilizzato con il dispositivo Axis. Controllare tutti i cablaggi e reinstallare il dispositivo.

Possibile conflitto dell'indirizzo IP con un altro dispositivo nella stessa subnet

Prima che il server DHCP imposti un indirizzo dinamico viene utilizzato l'indirizzo IP statico del dispositivo Axis. Ciò significa che se lo stesso indirizzo IP statico viene utilizzato anche da un altro dispositivo, si potrebbero verificare dei problemi durante l'accesso al dispositivo.

Impossibile accedere al dispositivo da un browser

Non è possibile eseguire l'accesso

Se HTTPS è abilitato, assicurarsi di utilizzare il protocollo corretto (HTTP o HTTPS) quando si tenta di eseguire l'accesso. Potrebbe essere necessario digitare manualmente http o https nel campo dell'indirizzo del browser.

Se si dimentica la password per l'utente root, il dispositivo deve essere ripristinato alle impostazioni predefinite di fabbrica. Vedere Ripristino delle impostazioni predefinite di fabbrica.

L'indirizzo IP è stato modificato dal server DHCP

Gli indirizzi IP ottenuti da un server DHCP sono dinamici e potrebbero cambiare. Se l'indirizzo IP è stato modificato, utilizzare AXIS IP Utility o AXIS Device Manager per individuare il dispositivo sulla rete. Identificare il dispositivo utilizzando il relativo numero di serie o modello oppure il nome DNS (se è stato configurato).

Se necessario, è possibile assegnare manualmente un indirizzo IP statico. Per istruzioni, vedere axis.com/support.

Errore del certificato durante l'utilizzo di IEEE 802.1X

Per un corretto funzionamento dell'autenticazione, le impostazioni della data e dell'ora nel dispositivo Axis devono essere sincronizzate con un server NTP. Andare a System > Date and time (Sistema > Data e ora).

L'accesso al dispositivo può essere eseguito in locale ma non esternamente

Per accedere al dispositivo esternamente, si consiglia di usare una delle seguenti applicazioni per Windows®:

  • AXIS Companion: gratuito, ideale per piccoli sistemi con esigenze di sorveglianza di base.

  • AXIS Camera Station: versione di prova di 30 giorni gratuita, ideale per sistemi di piccole e medie dimensioni.

Per istruzioni e download, visitare axis.com/vms.

Problemi durante lo streaming

Multicast H.264 accessibile solo dai client locali

Verificare se il router supporta il multicasting o se è necessario configurare le impostazioni del router tra il client e il dispositivo. Potrebbe essere necessario aumentare il valore TTL (Time To Live).

Nessun multicast H.264 visualizzato nel client

Verificare con l'amministratore di rete che gli indirizzi multicast utilizzati dal dispositivo Axis siano validi per la rete.

Verificare con l'amministratore di rete se è disponibile un firewall che impedisce la visualizzazione.

Rendering scarso delle immagini H.264

Assicurarsi che la scheda video utilizzi il driver più recente. Puoi generalmente scaricare i driver più recenti dal sito Web del produttore.

La saturazione del colore è diversa in H.264 e Motion JPEG

Modificare le impostazioni per l'adattatore della scheda video. Per ulteriori informazioni consultare la documentazione dell'adattatore.

Velocità in fotogrammi inferiore al previsto

  • Vedere Considerazioni sulle prestazioni.

  • Ridurre il numero di applicazioni in esecuzione nel computer client.

  • Limitare il numero di visualizzatori simultanei.

  • Verificare con l'amministratore di rete che sia disponibile una larghezza di banda sufficiente.

  • Ridurre la risoluzione dell'immagine.

  • Accedere alla pagina Web del dispositivo e impostare una modalità di acquisizione che dia priorità alla velocità in fotogrammi. Se si modifica la modalità di acquisizione in modo da dare priorità alla velocità in fotogrammi, si potrebbe ridurre la risoluzione massima a seconda del dispositivo utilizzato e delle modalità di acquisizione disponibili.

  • La velocità massima in fotogrammi al secondo dipende dalla frequenza di utilità (60/50 Hz) del dispositivo Axis.

Considerazioni sulle prestazioni

Durante l'impostazione del sistema, è importante considerare come le varie impostazioni e situazioni influiscono sulle prestazioni. Alcuni fattori influiscono sulla quantità di larghezza di banda (velocità di trasmissione) richiesta, altri possono influire sul frame rate e alcuni influiscono su entrambe. Se il carico sulla CPU raggiunge il relativo valore massimo, tale valore influisce anche sul frame rate.

I fattori seguenti sono i più importanti di cui tener conto:

  • Una risoluzione elevata dell'immagine o livelli di compressione inferiori generano immagini con più dati che, a loro volta, influiscono sulla larghezza di banda.

  • La rotazione dell'immagine nell'interfaccia grafica utente (GUI) può aumentare il carico della CPU del dispositivo.

  • L'accesso da parte di numerosi client Motion JPEG o unicast H.264 influisce sulla larghezza di banda.

  • La vista simultanea di flussi differenti (risoluzione, compressione) di client diversi influisce sia sulla velocità in fotogrammi che sulla larghezza di banda.

    Utilizzare flussi identici quando possibile per mantenere un frame rate elevato. Per garantire che i flussi siano identici, è possibile utilizzare i profili di streaming.

  • L'accesso simultaneo a flussi video Motion JPEG e H.264 influisce sia sulla velocità in fotogrammi che sulla larghezza di banda.

  • L'uso eccessivo di impostazioni evento influisce sul carico CPU del dispositivo che, a sua volta, influisce sul frame rate.

  • L'uso di HTTPS può ridurre il frame rate, in particolare se streaming Motion JPEG.

  • Un utilizzo eccessivo della rete dovuto a una scarsa infrastruttura influisce sulla larghezza di banda.

  • La visualizzazione in client computer con prestazioni scarse abbassa la qualità delle prestazioni percepite e influisce sul frame rate.

  • L'esecuzione simultanea di più applicazioni di AXIS Camera Application Platform (ACAP) potrebbe influire sul frame rate e e sulle prestazioni generali.

Contattare l'assistenza

Contatta l'assistenza all'indirizzo axis.com/support.

Specifiche

Panoramica del dispositivo

  1. Protezione superiore
  2. Parasole
  3. Viti di regolazione parasole
  4. Telecamera di rete
  5. Riscaldatore
  6. Montaggio a parete
  7. Protezione inferiore
  8. Gancio di sicurezza
  1. Connettore di rete (PoE in)
  2. LED classe PoE
  3. Strumento IK10
  4. Connettore di rete (PoE out)
  5. Interruttore di ritardo per l'avvio a freddo (Pos 1: Avvio -20°, Pos 2: Avvio: 0°)
  6. Cavo di comunicazione alloggiamento della telecamera
  7. Riscaldatore della telecamera
  8. Ancoraggio gancio di sicurezza
  9. Guarnizione per cavi (x2)
  10. Ventola
  11. Pulsante di comando (1)
  12. Tasto Funzione (2)
  13. Slot per scheda microSD
  14. Ingresso audio
  15. Uscita audio
  16. Connettore I/O
  17. Connettore del diaframma
  18. Connettore di comunicazione alloggiamento della telecamera
  19. Connettore di alimentazione (solo per uso in interni)
  20. Connettore RS485/RS422

Indicatori LED

Nota

Il LED di stato può essere configurato per lampeggiare quando un evento è attivo.

LED di statoIndicazione
Spento

Connessione e funzionamento normale.

Verde

Una luce verde fissa per 10 secondi indica il normale funzionamento una volta completato l'avvio.

Giallo

Luce fissa durante l'avvio. Lampeggia durante l’aggiornamento del firmware o il ripristino delle impostazioni predefinite.

Giallo/rosso

Lampeggia in giallo/rosso se il collegamento di rete non è disponibile o è stato perso.

Comportamento del LED di stato per l'Assistente di messa a fuoco

Nota

Valido solo per obiettivi con P-Iris, diaframma DC o manuale.

Il LED di stato lampeggia quando l'Assistente di messa a fuoco è attivo.

ColoreIndicazione
RossoL'immagine è sfocata.
Regolare l'obiettivo.
GialloL'immagine è vicino al fuoco.
L'obiettivo deve essere regolato.
VerdeL'immagine è a fuoco.
Segnale acustico per l'Assistente di messa a fuoco
Nota

Valido solo per obiettivi con P-Iris, diaframma DC o manuale.

Segnale acusticoObiettivo
Intervallo rapidoRegolato in modo ottimale
Intervallo medioRegolato in modo meno ottimale
Intervallo lentoRegolato in modo improprio

Comportamento del LED di stato e del segnale acustico per l'Assistente di livellamento

Per informazioni sul tasto Funzione utilizzato per il livellamento della telecamera, vedere Pulsanti.

Per posizionare orizzontalmente la telecamera, tenere premuto il tasto Funzione (2) per più di due secondi.

  • Quando la telecamera è in posizione orizzontale, entrambi gli indicatori LED emettono una luce verde fissa e il segnale acustico è continuo.

  • Quando la telecamera non è in posizione orizzontale, i LED lampeggiano ed emettono una luce rossa, verde e arancione e il segnale acustico viene emesso a intervalli brevi.

Entrambi i LED emettono brevemente una luce verde lampeggiante a indicare che il livellamento sta migliorando.

Slot per schede di memoria

AVVISO
  • Rischio di danneggiamento della scheda di memoria SD. Non utilizzare strumenti appuntiti oppure oggetti metallici e non esercitare eccessiva forza durante l'inserimento o la rimozione della scheda di memoria. Utilizzare le dita per inserire e rimuovere la scheda.
  • Rischio di perdita di dati e danneggiamento delle registrazioni. Scollegare la scheda di memoria dalle pagine Web del dispositivo prima di rimuoverla. Non rimuovere la scheda di memoria mentre il dispositivo è in funzione.

Questo dispositivo supporta schede microSD/microSDHC/microSDXC.

Visitare axis.com per i consigli sulla scheda di memoria.

I loghi microSD, microSDHC, e microSDXC sono tutti marchi registrati di SD-3C LLC. microSD, microSDHC, microSDXC sono marchi di fabbrica o marchi registrati di SD-3C, LLC negli Stati Uniti e/o in altri Paesi.

Pulsanti

Pulsante di comando

Tasto Funzione

Nota

L'Assistente di messa a fuoco è valido solo per obiettivi opzionali con P-Iris, DC-iris o diaframma manuale.

Utilizzare il pulsante Funzione per attivare le seguenti funzioni:

Assistente di livellamento –
Questa funzione consente di garantire che la telecamera sia in posizione orizzontale. Per avviare Assistente di livellamento, premere il pulsante per circa 3 secondi. Per uscire da Assistente di livellamento, premere nuovamente il tasto. Il LED di stato e il segnale acustico sono di ausilio nel livellamento della telecamera, vedere Comportamento del LED di stato e del segnale acustico per l'Assistente di livellamento. La telecamera è in posizione orizzontale quando il segnale acustico è continuo.
Assistente di messa a fuoco –
Questa funzione viene utilizzata per abilitare Assistente di messa a fuoco. Per abilitare Assistente di messa a fuoco, premere e rilasciare molto rapidamente il tasto. Per uscire da Assistente di messa a fuoco, premere nuovamente il tasto. Per ulteriori informazioni, consultare la Guida all'installazione.

Connettori

Connettore di rete

Connettore Ethernet RJ45 con Power over Ethernet (PoE+).

Connettore audio

  • Ingresso audio - input da 3,5 mm per un microfono mono o un segnale mono line-in (il canale sinistro viene utilizzato da un segnale stereo).

  • Uscita audio - output da 3,5 mm per audio (line level) che è possibile collegare a un sistema di indirizzo pubblico (PA) o a un altoparlante attivo con amplificatore integrato. Per l'uscita audio è necessario utilizzare un connettore stereo.

Ingresso audio

1 Punta2 Anello3 Guaina

Microfono bilanciato (con o senza alimentazione phantom) o linea, segnale "caldo"

Microfono bilanciato (con o senza alimentazione phantom) o linea, segnale "freddo"

Massa

Uscita audio

1 Punta2 Anello3 Guaina

Canale 1, linea non bilanciata, mono

Canale 1, linea non bilanciata, mono

Massa

Connettore I/O

Utilizzare il connettore I/O con dispositivi esterni in combinazione con, ad esempio, rilevamento movimento, attivazione di eventi e notifiche di allarme. Oltre al punto di riferimento 0 V CC e all'alimentazione (output 12 V CC), il connettore I/O fornisce l'interfaccia per:

Ingresso digitale –
Per il collegamento di dispositivi che possono passare da un circuito chiuso ad uno aperto, ad esempio i sensori PIR, i contatti porta/finestra e i rilevatori di rottura.
Ingresso supervisionato –
Consente di rilevare le manomissioni su un ingresso digitale.
Uscita digitale –
Per il collegamento di dispositivi esterni come relè e LED. I dispositivi collegati possono essere attivati tramite l'API (interfaccia per la programmazione di applicazioni) VAPIX® attraverso un evento oppure dalla pagina Web del dispositivo.

Morsettiera a 6 pin

FunzionePinNoteSpecifiche
Terra CC10 V CC
Output CC2Può essere utilizzato per alimentare una periferica ausiliaria.
Nota: questo pin può essere usato solo come uscita alimentazione.
12 V CC
Carico massimo = 50mA
Configurabile (input o output)3–6Ingresso digitale - collegare al pin 1 per l'attivazione oppure lasciare isolato (scollegato) per la disattivazione.
È possibile supervisionare il pin 3 e 4. Per utilizzare l'ingresso supervisionato, installare resistori terminali. Vedere il diagramma di connessione per informazioni su come collegare i resistori.
da 0 a max 30 V CC
Uscita digitale: collegato internamente al pin 1 (terra CC) quando attivo e isolato (scollegato) quando inattivo. Se utilizzata con un carico induttivo, ad esempio un relè, collegare un diodo in parallelo al carico per proteggere il dispositivo da sovratensioni.Da 0 a max 30 V CC, open-drain, 100 mA
Example
  1. Terra CC
  2. Uscita CC 12 V, max 50 mA
  3. I/O configurato come ingresso supervisionato
  4. I/O configurato come uscita
  5. I/O configurabile
  6. I/O configurabile

Connettore RS485/RS422

Due morsettiere a 2 pin per l'interfaccia seriale RS485/RS422 utilizzate per il controllo di periferiche ausiliarie come i dispositivi di rotazione/inclinazione.

La porta seriale può essere configurata per supportare:

  • RS485 a due fili, half-duplex

  • RS485 a quattro fili, full-duplex

  • RS422 a due fili, simplex

  • Comunicazione full-duplex punto a punto con RS422 a quattro fili

FunzionePinNote
RS485B alt RS485/422 RX(B)1Coppia RX per tutte le modalità (RX/TX combinata per RS485 con due cavi)

RS485A alt RS485/422 RX(A)2
RS485/RS422 TX(B)3Coppia TX per RS422 e RS485 con quattro cavi

RS485/RS422 TX(A)4
Importante

La lunghezza del cavo massima è di 30 m.

Driver PTZ

APTP

Questa è una lista di modelli supportati da questo driver. L'installazione fisica dipende dal tuo dispositivo Axis e dall'unità PTZ.

Importante

Verifica quale comunicazione seriale è supportata dal tuo dispositivo Axis e dall'unità PTZ.

  • Modelli supportati con interfaccia a 2 fili RS485:
  • AXIS T99A Positioning Unit Series.

    Per trovare informazioni su dispositivi Axis compatibili, vedi axis.com.

È possibile che ulteriori modelli siano supportati, ma ciò non è stato verificato da Axis.

Informazioni tecniche

Funzionalità PREDEFINITE per il driver PTZ:

DriverAPTP
Versione1.1.0

Configurazione seriale PREDEFINITA:

PortModeRS485
BaudRate115200
DataBits8
StopBits1
ParityNessuna

Funzionalità PREDEFINITE supportate in questo driver PTZ:

Nota

Unità PTZ diverse possono essere dotati di altre funzionalità (sia in quantità inferiore che maggiore).

MovimentoAssolutoRelativoContinua
Panoramica
Inclinazione

Connection (Connessione)

Per l'assegnazione pin RS485/RS422 sul tuo dispositivo, vedi Connettore RS485/RS422.

Per cambiare le impostazioni della porta seriale, vai a System > Plain config > Serial (Sistema > Configurazione normale > Seriale) nell'interfaccia del dispositivo.

Pelco

Questa è una lista di modelli supportati da questo driver. L'installazione fisica dipende dal tuo dispositivo Axis e dall'unità PTZ.

Importante

Verifica quale comunicazione seriale è supportata dal tuo dispositivo Axis e dall'unità PTZ.

  • Modelli supportati:
  • Pelco DD5-C

  • Pelco Esprit ES30C/ES31C

  • Pelco LRD41C21

  • Pelco LRD41C22

  • Pelco Spectra III

  • Pelco Spectra IV

  • Pelco Spectra Mini

  • Videotec DTRX3/PTH310P

  • Videotec ULISSE

  • PTK AMB

  • YP3040

È possibile che ulteriori modelli siano supportati, ma ciò non è stato verificato da Axis.

Informazioni tecniche

Funzionalità PREDEFINITE per il driver PTZ:

DriverPelco
Versione4.17

Configurazione seriale PREDEFINITA:

PortModeRS485
BaudRate2400
DataBits8
StopBits1
ParityNessuna

Funzionalità PREDEFINITE supportate in questo driver PTZ:

Nota

Unità PTZ diverse possono essere dotati di altre funzionalità (sia in quantità inferiore che maggiore).

MovimentoAssolutoRelativoContinua
Panoramicano
Inclinazioneno
Zoomno
Messa a fuocono
Diaframmano
Diaframma automatico
Messa a fuoco automatica
Filtro IRno
Retroilluminazione
OSDMenu

Connessione

Per l'assegnazione pin RS485/RS422 sul tuo dispositivo, vedi Connettore RS485/RS422.

Per cambiare le impostazioni della porta seriale, vai a System > Plain config > Serial (Sistema > Configurazione normale > Seriale) nell'interfaccia del dispositivo.

Visca

Questa è una lista di modelli supportati da questo driver. L'installazione fisica dipende dal tuo dispositivo Axis e dall'unità PTZ.

Importante

Verifica quale comunicazione seriale è supportata dal tuo dispositivo Axis e dall'unità PTZ.

  • Modelli supportati con interfaccia a 4 fili RS422:
  • Sony EVI-D70/D70P

  • WISKA DCP-27 (testa PT)

  • Modelli supportati con interfaccia RS232 (possono richiedere convertitori esterni con cavo RS422-4/RS232):
  • Axis EVI-D30/D31

  • Sony EVI-G20/G21

  • Sony EVI-D30/D31

  • Sony EVI-D100/D100P

  • Sony EVI-D70/D70P

È possibile che ulteriori modelli siano supportati, ma ciò non è stato verificato da Axis.

Informazioni tecniche

Funzionalità PREDEFINITE per il driver PTZ:

DriverVisca/EVI
Versione4.11

Configurazione seriale PREDEFINITA:

PortModeRS422
BaudRate9600
DataBits8
StopBits1
ParityNessuna

Funzionalità PREDEFINITE supportate in questo driver PTZ:

Nota

Unità PTZ diverse possono essere dotati di altre funzionalità (sia in quantità inferiore che maggiore).

MovimentoAssolutoRelativoContinua
Panoramica
Inclinazione
Zoom
Messa a fuoco
Diaframmano
Diaframma automatico
Messa a fuoco automatica
Filtro IR
Retroilluminazione
OSDMenuno

Connessione

Per l'assegnazione pin RS485/RS422 sul tuo dispositivo, vedi Connettore RS485/RS422.

Per cambiare le impostazioni della porta seriale, vai a System > Plain config > Serial (Sistema > Configurazione normale > Seriale) nell'interfaccia del dispositivo.